Trattamenti di perdita dei capelli per le donne

Minoxidil 2% – cosa succede nell’assunzione?
Solo la concentrazione di minoxidil del 2% è stata approvata per l’uso nelle donne. Le donne sembrano essere generalmente più sensibili agli effetti collaterali di minoxidil, per quanto riguarda l’abbassamento della pressione sanguigna (ipotensione) e la tendenza di svenimento dall’assunzione dei medicinali. Le donne anche hanno un rischio maggiore di reazioni cutanee allergiche (dermatite da contatto). Una reazione locale fastidiosa che a volte può svilupparsi nelle donne trattate con minoxidil, è lo sviluppo della crescita dei peli sul viso. Anche se questi capelli indesiderati spariscono lentamente quando il farmaco viene fermato, è occasionalmente necessario rimuoverli dal viso.
L’applicazione accurata del medicinale per evitare di gocciolare sui guanciali e sulla fronte sembra ridurre, ma non impedisce completamente, l’apparenza di questo fenomeno. C’è un’incidenza significativamente maggiore di questi effetti collaterali quando si utilizza la soluzione del 5%.

Spironolattone (raccomandata solo alle donne)
Appartiene alla categoria di diuretici risparmiatori di potassio. Ha anche azione anti androgena in due modi, riducendo la produzione di androgeni dalle ghiandole surrenali e dalle ovaie e bloccando parzialmente il legame del DHT ai recettori androgenetici.
Simetidine (raccomandata solo alle donne)
È un inibitore dei recettori dell’istamina ed è utilizzata principalmente per il trattamento delle ulcere del tratto digestivo. In dosaggio elevato, ha una forte azione antiandrogenica che impedisce al DHT di legarsi ai recettori della vescica del follicolo.
Ceproetone acetato ed etinilestradiolo (raccomandata solo alle donne)
Questi sono contraccettivi sotto i nomi commerciali Diane35 e Diane50 che vengono somministrati per l’alopecia androgena femminile. Agiscono bloccando parzialmente l’azione degli androgeni, con conseguente inibizione di ulteriori perdite di capelli e la ricrescita di nuovi capelli.

Terapia con Laser
La terapia Laser a bassa potenza  (LLLT) nel restauro dei capelli utilizza raffreddamento laser per:

⦁    stimolare la crescita dei capelli
⦁    ridurre il loro assottigliamento
La LLLT si basa sul principio scientifico della foto-bioterapia. La fotobioterapia si verifica quando la potenza della luce (radiazioni) del laser viene assorbita dalle cellule e stimola il loro metabolismo e la sintesi proteica.

Sebbene l’esatto meccanismo con cui la radiazione laser favorisce la crescita dei capelli è ancora sconosciuto, i follicoli nel cuoio capelluto sembrano essere migliorati aumentando la produzione di energia e invertire la miniaturizzazione (processo che porta ad assi più spessi di capelli e una aspetto più completo di questi).

La radiazione laser è la luce rossa visibile dello spettro e viene prodotta in un diodo laser. Il livello di energia è molto inferiore a quello applicato dai raggi laser utilizzati nella sezione trasversale o nella sublimazione del tessuto. Il basso livello della luce del laser ha un tasso di assorbimento molto basso dal tessuto umano, che lo rende sicuro per l’uso nel trattamento della perdita dei capelli.

Il laser emette 670nm di luce rossa visibile. Mentre le terapie di raffreddamento laser sono state approvate per l’uso, la loro efficacia a lungo termine non è ancora stata determinata.
Un programma di 12 mesi può richiedere sedute di trattamento 3 volte alla settimana e superiori, convergendo a un trattamento per mese. I risultati dell’uso dei laser per la perdita di capelli non sono stati documentati.

Mesoterapia
Così nei casi di perdita dei capelli e di alopecia, usiamo questo metodo per inserire nella pelle del cuoio capelluto, cioè nei follicoli piliferi, i prodotti farmaceutici e multivitaminici adatti per il rafforzamento e la ricrescita dei capelli.
Precedono prove di laboratorio, esame fisico e indagini digitali, per diagnosticare il tipo di alopecia (androgenetica, diffusa, cicatriziale, alopecia areata ecc), per determinare il “cocktail” medicinale che sarà utilizzato. Indicativamente sono usati multi vitamine, minerali, oligoelementi, sostanze antiossidanti in combinazione con farmaci, come minoxidil, steroidi e.ct.

⦁    I trattamenti vengono eseguiti una volta al mese per sei-otto mesi, a seconda del tipo di alopecia.
⦁    Già dal primo trattamento, si osserva una riduzione della perdita dei capelli, poi  la stabilizzazione e il potenziamento e successivamente la rigurgitazione.
⦁     Il trattamento è indolore a causa dell’uso di ago molto sottile (32G) come un pelo delle nostre ciglia, e senza effetti collaterali. Il paziente ritorna alle sue attività immediatamente dopo il trattamento.